6-7 ore
Durata
Etna
Dove
Medio/Facile
Difficulté

L’escursione alla Grotta del Gelo ha una durata di circa 7-9 ore includendo il ritorno, si tratta di un’escursione facile ma riservata a coloro che hanno un discreto allenamento e adeguata attrezzatura. Consigliato a chi vuole passare una giornata nei grandi silenzi etnei.

PARTENZA/LUOGO RIENTRO
Da concordare
ORA PARTENZA
Entro le 9:15 AM per essere pronti a partire alle 9:30 AM.
ORA RIENTRO
Approssimativamente alle 6:00 PM.
ABBIGLIAMENTO scarponi, giacca a vento, cappello per il sole, cappello per il freddo, torcia.
INCLUSO
Guida vulcanologica.
NON INCLUSO
Trasporto (prenotabile su richiesta)
Cibo e bevande (disponibili su richiesta – 5€ pax)

La grotta del Gelo è una grotta dell’Etna, così chiamata per la presenza al suo interno di ghiaccio perenne.

Ubicata a 2030 metri d’altitudine si trova nel territorio del comune di Randazzo. La sua apertura e forma conica rappresenta dai primi anni settanta una meta per escursionionisti e turisti nonché esperti e scienziati. Precedentemente veniva usata dai pastori per abbeverare le loro greggi. Gli scenari attraversati durante l’escursione sono di rara bellezza: dalle fresce faggete alle meravigliose sculture naturali dello sconfinato campo lavico pahoehoe del 1614-24.

Il prezzo si riferisce per gruppi di almeno 5 persone. Altrimenti richiedi un preventivo attraverso il seguente link.

1

9.15 AM : Partenza

Si può andare attraverso due itinerari:
  1. da Rocca Mandorla, lungo la strada asfaltata a monte di Randazzo, denominata “quota mille”, si sale lungo un sentiero tracciato tra i vigneti abbandonati fin a raggiungere l’anello della forestale, si guadagna la casermetta di Monte Spagnolo e da li lungo la faggeta più elevata dell’Etna, si lascia l’ultima “dagala” di faggi e ci si inoltra sui campi lavici dell’eruzione del 1614 fino ad arrivare all’imbocco della grotta.
  2. da Piano Provenzana si sale sui contrafforti del “rift di nordest”, si raggiunge Monte Nero passando a monte di esso e si scende al rifugio di Monte Timpa Rossa, da qui lungo la sterrata fino a Grotta dei Lamponi e poi sul campo lavico dell’eruzione del 1614 fino all’imbocco della grotta.
2

5.30 PM – 6.30 PM: Rientro